Si può essere depressi in vacanza?

FINESTRA

Stress in vacanza

Estate è sinonimo di vacanze, spensieratezza, giornate piene di luce, mare, sole, amici e divertimento. E’ anche vero però che l’estate non è per tutti così, ci sono persone che in questo periodo dell’anno soffrono, si sentono sole e “giù di morale”. Nel periodo estivo infatti c’è un incremento del 12% della depressione, che si manifesta con insonnia, inappetenza, senso di vuoto, di solitudine, di smarrimento, con ansia e irritabilità.

Persone che riportano alcuni di questi sintomi probabilmente sono persone che durante l’anno hanno una vita sociale ridotta, e che di fronte alle modificazioni di abitudini che l’estate porta con sé, tendono a stare peggio e a vivere una situazione di malessere psicologico.  Diventano consapevoli di una condizione di solitudine o di isolamento nel momento in cui la routine quotidiana rallenta.

Il fattore scatenante di tale malessere può essere dovuto anche all’effetto del caldo sulla nostra mente e quindi all’alterazione del ritmo circadiano e del ritmo sonno-veglia e giorno-notte.

Un altro fenomeno che può verificarsi è lo “stress da vacanza”, un disturbo frutto dell’incapacità di programmare il tempo libero a disposizione. Un grande numero di ore senza impegni precisi fa paura e po’ provocare sentimenti di angoscia.

Aperti per ferie

Se pensate che state vivendo qualcosa di simile a quanto sopra descritto, non esitate a chiedere aiuto.

E’ molto importante non lasciarsi soli, l’isolamento infatti tende a peggiorare il malessere psichico, perciò può essere utile trascorrere del tempo in compagnia di persone con cui condividere momenti di goliardia e leggerezza.  La solitudine non è sempre negativa può essere considerato come uno spazio per coltivarsi, per prendersi  cura di sè e del proprio corpo.  Inoltre trascorrere del tempo a fare attività piacevoli può trasformarsi in un’ottima occasione per fare nuove conoscenze e, perchè no, nuove amicizie.

Contattando un esperto potrete ricevere un aiuto adeguato e riportare il vostro livello di benessere  psico-fisico ad uno stato ottimale nel più breve tempo possibile. 

Se cercate delle informazioni utili a orientarvi meglio per le vostre esigenze, se siete fuori città o in viaggio e desiderate parlare con uno psicologo è possibile contattare la Dott.ssa Tania Carlucci ed effettuare una consultazione psicologica on line.

Per maggiori info su modalità di svolgimento, prenotazione, costi e pagamento inviare una mail a

info@psicologataniacarlucci.com con oggetto “PSICOLOGO ON LINE”.

N.B. Non si effettuano prestazioni psicologiche a distanza a minorenni senza il consenso di entrambe i genitori. La consultazione psicologica on line non ha finalità terapeutiche.

Intervista a Genitori Si Diventa – Autostima in età evolutiva

radiocusanocampus-logoL’autostima in età evolutiva: come rafforzare una buon giudizio di sé con l’aiuto dei genitori. Ne abbiamo parlato a #genitorisdivienta.

Potete ascoltare la puntata completa sulla pagina di Radio Cusano Campus cliccando su questo link

Rete Professionale

rete-professionale

Colleghi Psicoterapeuti Analisti Transazionali

Qui trovate gli indirizzi degli studi dei colleghi che lavorano su tutto il territorio nazionale e che seguono il mio stesso approccio terapeutico

Rete Roma

Rete Italia

Consulenza ON LINE

Consulenza On Line Gratuita

we-all-have-a-story-to-tell

Noi tutti abbiamo qualcosa da raccontare o delle domande da fare.

Manda una email e riceverai una riposta

Come funziona?

SETTING TERAPEUTICO

Il setting terapeutico è il contesto entro il quale ha luogo la relazione terapeutica che prevede sia elementi astratti che concreti. Tra gli elementi astratti rientrano il modello di riferimento del terapeuta e la sua personalità; tra gli elementi concreti rientrano l’arredamento, la stanza, la frequenza e il pagamento delle sedute, la gestione dei ritardi e delle sedute saltate.

In base al mio orientamento il setting è strutturato in modo tale da non creare ostacoli alla relazione; perciò l’arredamento è costituito da due poltrone una di fronte all’altra, senza scrivania né altro in mezzo. La frequenza delle sedute è a cadenza settimanale. I dettagli di cui sopra vengono specificati solitamente al primo incontro.

PROVE DELL’ EFFICACIA DELLA PSICOTERAPIA

La maggior parte delle ricerche hanno riportato che a prescindere dall’orientamento teorico ciò che rende la terapia efficace è la qualità della relazione che si instaura tra il terapeuta e il paziente.
I recenti sviluppi delle Neuroscienze e lo sviluppo di strumenti di neuroimaging quali la Risonanza magnetica funzionale (fMRI) e la Tomografia ad emissione di positroni (PET) hanno permesso ai ricercatori di rilevare che la psicoterapia apporta significativi cambiamenti dell’attività cerebrale dei pazienti e in particolare in alcune aree corticali e sottocorticali, le stesse sulle quali agiscono gli psicofarmaci.
Tali modificazioni sono durevoli e strettamente correlate al miglioramento clinico del paziente.

Chi sono

DOTT.SSA TANIA CARLUCCI

Immagine

Psicologa, 35 anni, laureata nel 2006 in Psicologia Dinamica e Clinica per l’Infanzia, l’Adolescenza e la Famiglia presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

Iscritta all’ordine degli Psicologi del Lazio (n. 21736). Ordine

Psicoterapeuta specializzata presso la Scuola Superiore in Psicologia Clinica (SSPC-IFREP) di Roma, ad approccio integrato con principale focalizzazione sull’analisi transazionale.  Analista Transazionale Certificato riconosciuto a livello europeo.

Psicologo scolastico, socio dell’International School Psychologist.
Lavora da diversi anni con gli Istituti Scolastici di Istruzione, sia primaria che secondaria, dove gestisce uno spazio di ascolto per alunni, genitori, docenti e personale scolastico. Promuove, altresì, progetti psico-educativi con finalità di integrazione sociale e promozione del benessere individuale in gruppo.

Esperta in Psicologia Giuridica. E’ consulente tecnico di parte (CTP) in cause di separazione coniugale e per la valutazione del danno psichico.

Lavora privatamente presso il proprio studio professionale e presso il Centro privato di Valutazione e Consulenza Psicologica dove svolge attività di consulenza psicologica, psicoterapia e psicodiagnosi sia con adulti che con minori.

La sua formazione include: Psicologia Forense, Psicodiagnosi, Psicoterapia ad approccio integrato con principale focalizzazione sull’Analisi Transazionale.

QUELLO CHE PENSO DEL MIO LAVORO

L’Interesse e la curiosità per la Psicologia li ho scoperti sin dal Liceo, partecipando ad un corso pomeridiano sulla “Psicologia Sperimentale” tenuto dalla mia insegnante di Storia e Filosofia.

Con gli anni ho coltivato il mio interesse leggendo romanzi “psicologici” finchè non ho scelto di studiare Psicologia all’università. Tale scelta è stata solo l’inizio di un lungo cammino professionale, di crescita personale e arricchimento umano.

Sono riuscita a trasformare la mia passione in lavoro grazie alla tenacia, e all’incontro con persone che, a loro volta, amavano questo lavoro, erano e sono studiosi brillanti, appassionati e intellettualmente onesti. Nel mio percorso ho così abbracciato alcuni valori e insegnamenti da farne una filosofia di vita. Mi piace credere infatti che ognuno è responsabile della propria vita, artefice del proprio destino, individuo capace di scegliere e autodeterminarsi.

E’ nell’incontro con l’altro che ho conosciuto, e continuo a conoscere, la ricchezza umana, la delicatezza dei sentimenti e l’amore per la vita.

Sono grata alle persone che mi danno la possibilità di lavorare con loro e per loro, che si fidano delle mie competenze, mi consentono di farmi entrare nella loro vita e di accompagnarle nel viaggio interiore che con coraggio intraprendono.